giovedì 26 novembre 2020, ore
HOME
IL PARERE - Collovati: "Inter e Napoli favorite per lo Scudetto"
18.11.2020 16:13

Fulvio Collovati, ex giocatore di Milan, Inter, Genoa e Roma, è intervenuto a Contro Calcio social tv.


Milan sorprendente. “La pandemia ha azzerato quasi tutto nel campionato che ora è molto equilibrato. In questa situazione il Milan ha saputo trovare la sua strada attraverso la capacità dell’allenatore, i talenti in rosa e la campagna acquisti. Il Milan è tra i favoriti per la vittoria. Chi gioca meglio del Milan in questo momento? Il problema è che il Milan non abbia dei rincalzi all’altezza dei titolari. In che condizione arriverà a marzo-aprile?”.


Questa Juventus di Pirlo. “Prima o poi la Juventus doveva ringiovanirsi. Non ho capito perché non lo ha fatto con Sarri. A Sarri non è stato dato tempo, adesso è giusto darlo a Pirlo che gode della fiducia della società. Adesso la Juventus è un cantiere. Certo è che la Juventus è abituata a vincere subito mentre i progetti necessitano di alcuni anni”.


Cosa manca all’Inter? “L’Inter rimane insieme al Napoli una delle favorite per la rosa che ha. La squadra si sta adattando ad un gioco più offensivo. I gol li fa ma dietro manca la compattezza difensiva. Se la ritrova…”


La Roma può ambire a qualcosa di più? “Prima si parlava di esonero di Fonseca…ora di vittoria. Roma è anche questo: si deprime e si esalta in un attimo. Adesso la squadra rende perché ha metabolizzato il buon lavoro di Fonseca”.


Ha detto che il Napoli può ambire alla vittoria… “Ha una rosa davvero competitiva. Se saprà valorizzare la qualità di questa rosa potranno ambire in alto. Il problema è uno solo: la continuità. L’allenatore, Gattuso, mi piace molto. Napoli e Inter, lo ribadisco, sono le favorite”.


Lazio e Atalanta sapranno confermarsi anche quest’anno? “L’Atalanta non è più una sorpresa della nostra Serie A ma può ambire a entrare nelle prime quattro. La Lazio? Il problema è sempre quello: la profondità della rosa. 11 effettivi sono da prime quattro, i rincalzi no. Lotito ha un po’… il braccino corto”.


Prandelli di nuovo alla Fiorentina. “La Fiorentina deve tornare nelle zone che merita sebbene ci sia più competizione rispetto al primo periodo di Prandelli. Dispiace per Iachini che è un amico e che forse non è stato capito”.

Loading...
ULTIMISSIME HOME
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>