lunedì 15 agosto 2022, ore
HOME
IL PARERE - Bargiggia: "Napoli-Coca Cola, partnership prestigiosa, Deulofeu? Dipende dai ricavi dalle cessioni, Dybala andrà all'Inter"
05.07.2022 13:55

A “1 Football Club”, su 1 Station Radio, è intervenuto Paolo Bargiggia, giornalista esperto di calciomercato.

 


Tante fake news in questi giorni, vero?

 

"Non sono proprio delle fake news, ma è comunque una fase nella quale le società tentano di imbastire delle trattative, che potrebbero avere qualsiasi esito".

 

 

Ronaldo al Napoli?

 

"In questa fase non si può commentare una notizia del genere. È stato accostato anche Dybala al club, ma attualmente, tenendo in considerazione il salary cup e conoscendo De Laurentiis, la società non può avvicinarsi al portoghese o a Paulo per gli elevati ingaggi che percepiscono. Sarebbe un paradosso, è uno scenario impossibile".

 

 

Osimhen è stato accostato al Bayern, è vero?

 

"In verità sono tornati tanti rumors in questi giorni. L'unico contatto di una certa rilevanza tra Napoli e Bayern è avvenuto alla fine di questo campionato. Attualmente non c'è stato nessun nuovo incontro tra le parti. È una situazione da monitorare, ma non c'è nulla di concreto. Tutto dipenderà anche dal futuro di Lewandowski e dal braccio di ferro con i bavaresi. Ronaldo, invece, rischia di essere patetico, soprattutto per la sua condotta con lo United. L'asso portoghese gioca per i suoi record e vorrebbe una squadra che giocherà la Champions, perciò vuole salutare i Red Devils. Il Napoli giocherà pure la competizione il prossimo anno, ma c'è qualcosa che non potrebbe funzionare con il suo ingaggio...".

 

 

Accostato al Napoli, alla fine Gollini andrà alla Fiorentina?

 

"Il Napoli ha fatto diversi calcoli per questa operazione, forse ha ritenuto che la ricerca del portiere in questo mercato non sarebbe stato un problema. Il club ha già Sirigu in pugno, ma non è considerato la prima scelta. Chiaro che l'ex Genoa è un portiere vecchia scuola, è un profilo molto apprezzato, gli azzurri hanno gli occhi puntati su di lui. Si è scelto, tuttavia, di attendete qualche settimana e virare eventualmente su profili esteri come Maximiano, calciatore gradito dalla dirigenza. Anche la Lazio ha trattato l'estremo difensore del Granada, ma alla fine virerà su Vicario. Ci sono anche altre piste estere seguite da Giuntoli, la filosofia resta questa".

 

 

Koulibaly potrebbe rinnovare con il Napoli a mercato finito?

 

"Comfermo questa notizia. In casa Juve si è scatenata un'asta per De Ligt e Koulibaly è il primo nome chiesto da Allegri per sostituire l'olandese. Il senegalese, tuttavia, ha deciso di non accettare la futura offerta bianconera per rispetto del Napoli".

 

 

Quale sarà il futuro di Dybala, accostato anche al Napoli?

 

"Andra all'Inter, soprattutto in seguito alle cessioni di Vidal e forse Sanchez al Flamengo. Paulo comunque attualmente non è una priorità, la dirigenza nerazzurra, inoltre, è impegnata ad oggi con l'operazione Skriniar-Psg e con lq ricerca di un possibile sostituto. Secondo me, appena terminata la trattativa con i parigini, il club firmerà Dybala e Bremer, anche se è nel mirino della Juve. Il brasiliano, tuttavia, si sente più sicuro ad accettare l'offerta nerazzurra; anche Giuntoli aveva chiesto informazioni per Gleison, ma ha scelto l'offerta allettante dell'Inter".

 

 

Ostigard-Deulofeu, come procedono le trattative? 

 

"Per quanto riguarda il primo, il Napoli non ha alzato la sua offerta al Brighton. Il Toro ha la possibilità di presentare una proposta superiore, ma il norvegese attende il club azzurro perché vuole giocare la Champions. Per il capitolo Deulofeu, c'è il suo gradimento ed è stato raggiunto l'accordo con il calciatore, ma non con l'Udinese. Se nel giorno in cui la società azzurra dovesse vendere uno tra Lozano, Ounas o Politano, ingaggerà un altro calciatore, ma potrebbe non essere esclusivamente l'ex Milan, anche perché bisognerà capire quanto sarà ricavato da quell'eventuale cessione. Alla prima uscita in attacco, dunque, potrebbe non arrivare Deulofeu. Non è comunque clamoroso che a Dimaro Spalletti non abbia ancora una rosa completa, soprattutto quest'anno, con l'inizio della Serie A anticipato".

 

 

Napoli-Coca Cola, come giudichi l'accordo raggiunto tra le parti?

 

"È una partnership prestigiosa, stride alle tante critiche mosse a De Laurentiis. Il Napoli evidentemente ha un certo appeal, ciò rende il club appetibile per un'eventuale cessione, soprattutto per la crescita costante del brand".

 

 

Monza-Icardi, affare possibile?

 

"È un aggiornamento sui rumors in giro di questi giorni. Se all'interno della dirigenza fino a qualche settimana fa non c'erano possibilità, attualmente, invece, le chance sono salite al 10%. Il club vorrebbe ingaggiare il calciatore in prestito e chiedere al Psg di pagare metà del suo ingaggio, anche per liberarsi di un giocatore odiato in particolar modo da Messi". Per quanto concerne il Milan, il mercato procede a rilento? "Deve recuperare terreno, poiché ha già perso Botman, ufficializzato dal Newcastle. Il club dovrà virare su profili meno interessanti, come Diallo del Psg, il quale è un'ipotesi possibile. Il rinnovo di contratto di Leao, inoltre, resta la spina del fianco della società. De Ketelaere e Ziyech sono gli obiettivi principali dei rossoneri".

 

 

Quali sono le operazioni in dirittura d'arrivo in Serie A?

 

"C'è stato l'annuncio di Pessina del Monza, anche l'Inter ha ufficializzato diversi calciatori. Chiaro che si parla di un mercato di un campionato più "povero" rispetto ad altri, ma si stanno concludendo alcune trattative. Anche la Roma ha ingaggiato Celik, anche se in casa giallorossa c'è il problema Zaniolo, calciatore da vendere il prima possibile. Anche la Lazio negli ultimi giorni è molto attiva sul mercato con Gila e Casale, come anche la Salernitanata e la Fiorentina con la scelta di Jovic, Gollini e Madragora. L'Atalanta ha chiuso l'operazione Ederson con il club campano e l'affare Pinamonti è ormai in dirittura d'arrivo".

 

 

Per quanto riguarda Mertens, ci sarà un incontro con il Napoli o non ci sono possibilità di rinnovo?

 

"Attualmente lo scenario è questo, non ci sarà nessun incontro tra le parti, in seguito alla mail che aveva irritato il presidente De Laurentiis. Se il belga non dovesse accettare le sue richieste economiche, il club azzurro non farà nessun passo in avanti, ma comunque non sarebbe una bella figura per Dries ritornare sui propri passi".

 

 

Con la cessione di De Ligt, la Juve otterrà un tesoretto da investire sul mercato?

 

"C'è un'asta in atto tra Chelsea, Bayern e i due club di Manchester per De Ligt. Nel momento in cui cederà l'olandese, il club andrà alla ricerca di un rinforzo difensivo, puntando Milenkovic, Gabriel, Koulibaly e Kimpembe. Ma la pista da seguire maggiormente riguarda Nicolò Zaniolo, vero obiettivo di mercato dei bianconeri".

 

 

Per quanto riguarda la cessione Filmauro da parte di De Laurentiis?

 

"Tutte le società calcistiche di De Laurentiis sono in salute, è un merito che va riconosciuto. Tuttavia, gli altri business della famiglia sono clamorosamente in perdita. Il Napoli attira comunque sponsor importanti, tra un anno bisogna seguire gli sviluppi della situazione legata alla multiproprietà e al futuro dei club posseduti dal presidente azzurro. La cessione della Filmauro è stata comunque una scelta di un possibile trasferimento sotto un altro cappello".

ULTIMISSIME HOME
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>