martedì 11 maggio 2021, ore
HOME
NM LIVE - Maurizio de Giovanni a "NM": "Napoli, batti Inter e Lazio per riscrivere il futuro! Impossibile rinunciare ad Insigne"
13.04.2021 18:46

NAPOLI - Lo scrittore Maurizio de Giovanni ha rilasciato alcune dichiarazioni a "Napoli Magazine": "La vittoria del Napoli contro la Sampdoria è stata importantissima. Un 2-0 importante, perchè a Genova non vincono in tanti. Il turno non era favorevole. Sono tre punti ottenuti contro una Samp tosta, che permettono di continuare a sperare di poter raggiungere la qualificazione in Champions. Ora vanno subito piazzati i due colpi contro Inter e Lazio per mantenere viva la speranza. E' indiscutibile che con quest'assetto tattico, il Napoli incide dal centrocampo in su. Se emergono delle difficolta' si evidenziano in difesa, dove c'e' poco filtro. La presenza di Demme e' fondamentale. Fabian Ruiz e' in grande crescita, come pure Zielinski: credo fermamente che sia opportuno puntare su entrambi in questa fase della stagione. Osimhen va utilizzato secondo le sue caratteristiche, va lanciato negli spazi: quando cio' avviene riesce a far gol, e serve anche per far salire la squadra. Koulibaly e Manolas, non protetti a sufficienza, non possono fare molto. Ho visto un miglioramento di Manolas, rispetto alle precedenti prestazioni: e' pur vero che non ci voleva molto. Koulibaly e' fondamentale. Peccato per l'ammonizione di Lozano, che priva il Napoli di un'arma in piu' nella gara con l'Inter. Penso comunque che in ogni caso avrebbe giocato Politano, per le prestazioni che sta offrendo. Il difetto del Napoli, ancora una volta, e' stato nella gestione della partita. Dopo il gol di Fabian Ruiz, il Napoli doveva urgentemente chiuderla. C'e' un difetto di personalita', continuo a vedere poco equilibrio sotto questo punto di vista. E' evidente, a mio avviso, l'assenza di un centrocampista in grado di tenere palla o di cambiare ritmo quando serve. L'abitudine a cambiare dopo il 65° minuto credo che sia sbagliata. Ci sono 5 cambi a disposizione, che variano nella sostanza la gestione tattica delle partite. Non sono piu' cambi per dare respiro, ma per cambiare volto alla gara. Il Napoli ha una panchina importante, lunga, forte, dovrebbe utilizzarla piu' spesso per far rifiatare calciatori come Di Lorenzo che non possono giocare sempre e comunque. Politano, contro l'Inter, avra' ulteriori motivazioni: e' un giocatore che e' stato mandato via prima del dovuto, sta bene anche se comincia a dare un senso di stanchezza. Lozano ha fatto una sciocchezza enorme con quell'ammonizione, che e' valsa la squalifica: il messicano non sembra essere rientrato del tutto in forma, dopo l'infortunio. Anche se ha giocato bene in Nazionale, lo vedo un po' in difficolta'. Puo' darsi che questa settimana di riposo forzato serva per farlo migliorare ulteriormente. Insigne ha disputato la sua partita, non penso che avrebbe potuto fare di piu': peccato per il tiro deviato con la schiena da Osimhen. Insigne e' l'unico a cui non si puo' rinunciare: quando ha la palla tra i piedi puo' sempre succedere qualcosa. Demme ha delle caratteristiche che nessun altro centrocampista del Napoli ha: Bakayoko e' lento, non verticalizza. Poi c'e' Lobotka, la delusione della stagione. Demme da' l'assetto giusto. Credo che si debba giocare di piu' col 4-3-3, soprattutto quando non c'e' Osimhen in campo, per dare piu' campo a Zielinski. Col 4-2-3-1 Osimhen ci sta benissimo. Le gare contro Inter e Lazio sono fondamentali: da queste sfide bisogna recuperare i punti persi contro le piccole. Occorre qualche colpo per riequilibrare la classifica. Fare risultato contro Inter e Lazio significherebbe mettere una seria ipoteca sulla corsa Champions, oltre che riscrivere il futuro".

 

Antonio Petrazzuolo

 

Napoli Magazine
 
 
Riproduzione del testo consentita previa citazione della fonte: www.napolimagazine.com

ULTIMISSIME HOME
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>