mercoledì 12 dicembre 2018, ore
HOME
ON AIR - Mughini: "Perdere contro l'Inter sarebbe per la Juve una catastrofe psicologica! Cori discriminatori? Come battaglia di principio Ancelotti ha ragione, ma interrompere le partite credo sia soluzione poco praticabile"
06.12.2018 14:57

A Radio Marte nel corso di "Si Gonfia la Rete" è intervenuto Giampiero Mughini. Ecco quanto evidenziato da "Napoli Magazine": “Juventus-Inter è solo una partita molto importante: inizia ora un segmento del campionato in cui la Juve deve dimostrare che sta in testa alla classifica con largo margine e alla fine del segmento potrebbe anche non esserci perché tra Inter, Torino e Roma, la Juve è attesa da 3 partite difficili e non sarà una passeggiata. Allegri vuole sdrammatizzare, ma se la Juve dovesse perdere in casa con l’Inter e il Napoli vincere col Frosinone, sarebbe per noi una catastrofe soprattutto psicologica. Questo turno di campionato non rappresenta l’ultima spiaggia per tenere aperto il campionato. In realtà non credo sia chiuso perché bastano 2 risultati per togliere questo vantaggio alla Juve e il calcio è l’unico sport in cui un episodio può decidere le partite. Cori discriminatori? Come battaglia di principio Ancelotti ha ragione, ma interrompere le partite credo sia una soluzione poco praticabile. Il cacio è un business delicatissimo, con un calendario televisivo ed interrompere una partita per poi ripeterla, diventa difficilissimo”.

ULTIMISSIME HOME
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>
VEDI TUTTI I GIOCHI
RISULTATI E CLASSIFICHE IN DIRETTA >>> by Livescore.in