sabato 19 ottobre 2019, ore
HOME
LOTTA SCUDETTO - Facchetti: "Se a fine campionato l'Inter riuscisse ad arrivare attaccata alla testa della classifica, con Juve e Napoli, poi tutto potrebbe succedere..."
22.09.2019 12:14

Il regista tifoso dell'Inter, Gianfelice Facchetti, è intervenuto in diretta a Radio Sportiva per commentare il successo nerazzurro nel derby contro il Milan.

 

SUL DAY AFTER: "Dopo un derby vinto 2-0, giocando così, è una bellissima domenica. Il valore nuovo di questa squadra è il collettivo: ho visto Barella crescere, sicuramente la difesa si conferma una certezza e, in generale, la squadra si sta muovendo bene insieme e si sente che c'è una forza di volontà di inseguire qualcosa di significativo tutti insieme".

 

SUL PAREGGIO CONTRO LO SLAVIA PRAGA: "Sicuramente, viste le parole forti di Conte dopo la partita, ha dato una carica in più. In un percorso di crescita e costruzione di una squadra bisogna mettere in conto che ci possano essere dei momenti in cui non tutto funziona. Il fatto che uno corregga subito il tiro, però, mi sembra la risposta migliore".

 

SULLO SCONTRO LUKAKU-BROZOVIC: "Non credo che ci potesse essere risposta migliore. Gli scontri comunque sono il sale della vita e del lavoro, perché se non c'è mai una frizione non si cresce. Credo che anche la società sia cresciuta molto nella gestione e stia cambiando".

 

SU ICARDI: "E' dimenticato forse perché ce lo si è trascinato come caso per talmente tanto tempo, che tutti non vedessero l'ora di voltar pagina e concentrarsi sul presente, che è incoraggiante e positivo".

 

SUL PRIMO POSTO IN CLASSIFICA: "E' presto per capire dove si potrà arrivare, l'importante è vedere una crescita costante. Se l'Inter riuscisse ad arrivare alla fine del campionato attaccata alla testa della classifica, con Juve e Napoli, poi tutto potrebbe succedere...".

Loading...
ULTIMISSIME HOME
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>