lunedì 16 settembre 2019, ore
HOME
IL ROMA - Tra Icardi e l'Inter ora volano stracci, il Napoli resta spettatore interessato
21.08.2019 10:09 Fonte: Giovanni Scotto per il Roma

Tra Mauro Icardi e l’Inter è rissa furibonda. Volano stracci. Il Napoli resta spettatore interessato. Non molla De Laurentiis, ha la testa dura. Aspetta. E intanto osserva i colpi bassi che l’attaccante argentino rifila alla sua società. Ieri ha spedito una lettera, per mano del suo avvocato, nella quale rivendica il diritto a partecipare anche alle sedute tattiche dell’allenatore Antonio Conte. Oggi Icardi si allena col gruppo, ma viene escluso dalla parte tattica. In più Icardi ha rivendicato il diritto di avere il numero di maglia, proponendo la “7” e facendo finta di ignorare che l’Inter gli ha sottratto senza mezze misure la sua “9” per darla a Lukaku. Sicuramente l’Inter, infastidita da questa iniziativa, dovrà rispondere alla diffida accontentando le richieste del calciatore.

 

MA NON CONTENTO, Icardi ha postato su Instagram alcune sue foto su un palazzo del centro di Milano, quartiere “Isola”. Il calciatore ha fatto un sopralluogo su una serie di appartamenti in costruzione, scrivendo “La mia nuova casa” e facendosi fotografare mentre guarda il panorama di Milano. Un segnale chiaro, uno schiaffo all’Inter che non vede l’ora di cederlo.

 

INVECE ICARDI se ne frega, e pur di rompere le scatole alla sua società è disposto a rimanere fermo un anno, fuori rosa. Un intento riferito anche a De Laurentiis, che parlandone con gli amici ha detto “Questo è matto”. Ma De Laurentiis non molla. Il presidente del Napoli sa bene pure che Icardi vuole soltanto la Juventus. Ma la società di Agnelli non ha soldi. Per prenderlo deve cedere Dybala (che non vuole dare all’Inter) e vendere anche un altro tra Mandzukic e Higuain. Tra l’altro l’Inter, sempre nell’ottica dei dispetti, alla Juve chiede 75 milioni per Icardi. Dieci in più rispetto a quanto chiede alle altre società interessate, tra cui il Napoli. Sia Icardi che la moglie procuratore Wanda Nara sono stati avvisati di questo trattamento "speciale", cosa che hanno intepretato come un atto di chiusura verso la destinazione torinese.

 

INVECE QUESTI FAMOSI 65 milioni De Laurentiis li ha offerti sull’unghia, oppure affiancando Milik nell’offerta. Anche il Monaco ha proposto questa cifra, ma in questo caso Icardi ha rifiutato. Sul Napoli, invece, il giocatore non si è pronunciato, ma per ora il succo è un “no grazie”. Non se la sente, perché nella sua testa c’è la Juve o la permanenza all’Inter per dare fastidio a Marotta, secondo il calciatore fautore del suo allontanamento dal gruppo. La moglie procuratore Wanda Nara segue la vicenda, ma lei c’entra poco con queste scelte. Naturalmente asseconda il marito, che non vuole venire incontro all’Inter. Anzi, fosse per Marotta cederebbe volentieri Icardi al Napoli, mentre non si vorrebbe dare il giocatore alla Juventus. Per la verità nei piani originali c’era di non vendere Icardi in Italia, ma l’argentino ha sempre e nettamente rifiutato ogni ipotesi estera. Solo una porta resta aperta: quella del Barcellona, che Icardi ama e nella quale ha militato da giovane. Se arrivasse una chiamata dalla capitale della Catalonia ci farebbe più di un pensiero. Ma dovrebbe partire Suarez. Insomma, una situazione spinosa e paradossale. Il Napoli è convinto che Icardi non faccia sul serio e prima o poi si decida a fare le valigie e accettare l’azzurro. Una vicenda che andrà avanti fino agli ultimi giorni di mercato. De Laurentiis ha pazienza, aspetta, ed è convinto di potercela fare.

Loading...
ULTIMISSIME HOME
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>