sabato 19 ottobre 2019, ore
HOME
IL PARERE - Sabatini: "Inter inferiore alla Juve, Ancelotti? Per me è ancora il n° 1, ma a volte mi viene da dirgli di buttare via il foglio Excel e non fare la formazione come dice il pc"
07.10.2019 11:59

Sandro Sabatini ha risposto alle domande degli ascoltatori di Radio Sportiva durante il "Microfono Aperto".


SULLE RESPONSABILITA' DI HANDANOVIC SUI GOL DELLA JUVENTUS: "Ieri non ha fatto miracoli, ma in altre gare sì. Al di là di questo ho visto qualcosa che non va nell'Inter. Godin, De Vrij e Skriniar non hanno le caratteristiche per fare la difesa a tre".


SU CUADRADO: "Cuadrado sa fare molto bene il terzino destro, è straordinario in quel ruolo. Ieri ha creato grandi difficoltà ad Asamoah. In quel ruolo la Juve ha anche De Sciglio".


SULLA JUVE IN CHAMPIONS: "La Juventus arriverà tra le prime otto in Champions, poi bisognerà vedere in che condizioni si presenterà ai quarti. Se non avrà grossi infortuni e attraverserà un buon momento di forma, se la giocherà".


SUL TRIDENTE RONALDO-DYBALA-HIGUAIN: "La Juventus non ha avuto il controllo della partita per i 10' in cui c'era in campo il tridente Ronaldo-Higuain-Dybala. Sarri, che non è scemo, l'ha capito subito ed ha cambiato".


SU ANCELOTTI: "Io lo considero ancora il n°1, anche se a volte mi viene da dirgli di buttare via il foglio excel e non fare la formazione come dice il pc. Il Napoli mi sembra molto opaco, confuso e senza mordente".


SULLE PROTESTE DELLA ROMA: "La spinta di Kalinic c'era, giusto annullare il gol alla Roma. Non metto in discussione Petrachi come ds, ma lo invito a riflettere prima di usare espressioni quantomeno anacronistiche come 'il calcio non è uno sport per signorine' ".


SULL'INTER: "Il problema dell'Inter di ieri sera è stata l'inferiorità nei confronti della Juventus, non quello che ha detto Conte in sala stampa. Sono rimasto perplesso da alcune scelte di mercato dei nerazzurri. Sono stati ceduti i tre giocatori più forti: Icardi, Nainggolan e Perisic. L'Inter può ancora lottare per lo scudetto, ma un conto è far contenti i tifosi in estate, un altro farli contenti dall'autunno in poi".


SUL MILAN: "Da quello che so, ancora non è stata presa una decisione su Giampaolo. Il Milan vorrebbe puntare su Spalletti ma il tecnico è ancora sotto contratto con l'Inter. Giampaolo è in difficoltà, non riparte da quello che gli suggerisce la gara precedente: Leao aveva fatto vedere ottime cose contro la Fiorentina e Paquetà merita un posto da titolare. Vedo confusione nei risultati e nelle formazioni".


SU DOVE PUO' ARRIVARE L'ATALANTA: "Vediamo dove potrà arrivare con un nuovo stadio perché a volte un gol può farlo anche la curva".

Loading...
ULTIMISSIME HOME
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>