lunedì 16 settembre 2019, ore
HOME
IL PARERE - Lippi: "Scudetto? Se lo giocano Juve, Inter e Napoli, Lozano tra i migliori acquisti"
04.09.2019 19:10

L'allenatore Marcello Lippi, c.t. della Cina, ha rilasciato un'intervista ad Il Giornale:

 

Se l’aspettava l’epilogo parigino del tormentone Icardi? 
"Ha sorpreso anche me e devo dire che ho molto apprezzato la linea forte, rigorosa dell’Inter: alla fine ha prevalso la ragionevolezza".



Ha vinto Marotta spedendo lontano Maurito oppure Wanda Nara che ha strappato un ricco contratto dal PSG?
"La soluzione adottata soddisfa entrambe le parti. Icardi ha avuto il rinnovo del contratto con l’Inter ed è andato a giocare a Parigi che vuol dire Champions League. Sarebbe stato insensato resistere asserragliato sull’aventino. L’Inter ha liberato Appiano Gentile da una spina nel fianco di Antonio Conte che può proseguire nel suo lavoro di costruzione del suo gruppo. In un colpo solo hanno risolto due problemi".



Allora bisogna candidarla d’ufficio per lo scudetto? 
"Sono sempre i soliti tre a giocarselo: Juve, Inter e Napoli".



Sempre la Juve davanti? 
"La spiegazione è quasi inutile: per ogni ruolo ha due giocatori di grande cifra tecnica come pochissimi altri club europei possono vantare. Per questo motivo piazzo la Juve nel gruppetto che può concorrere per vincere la Champions con i giganti d’Europa, Real, Barcellona, City. Per vincerla bisognerà avere fortuna che non vuol dire colpire o meno un palo ma disporre dei migliori in salute nella fase decisiva".



Paratici non è riuscito a “piazzare” gli esuberi... 
"Il fenomeno ha una spiegazione. I calciatori di quel livello hanno capito che per vincere devono piegarsi a una nuova realtà: accettare di giocare qualche partita in meno restando in un gruppo di altissimo livello".



Che ne pensa del nuovo duello tra “giochisti” e “risultatisti”? Siamo tornati al Trap contro Sacchi... 
"Si respira un’aria nuova. Perché non ci sono soltanto Sarri e Conte, o Fonseca e Giampaolo ma c’è anche Mancini che ha spalancato la sua Nazionale a giovani, bravi, tutti titolari nelle loro rispettive squadre. E infine sono arrivati da altri campionati giocatori di grande appeal come De Ligt e Sanchez". 

 

L’acquisto boom? 
"De Ligt per età, qualità e prezzo. Poi toccherà alla saggezza della Juve inserirlo con cautela anche se l’infortunio di Chiellini farà accelerare i tempi. Guai a dimenticare Lozano del Napoli. Lukaku è il mio preferito".

Loading...
ULTIMISSIME HOME
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>